• enjoy
    enjoy
  • smile
    smile
  • healty eat
    healty eat
Previous Next

La cura della malattia parodontale con il LASER!

Video

parodontoù

Il nostro approccio terapeutico: la terapia non chirurgica della parodontite...

La malattia pardontale (nota anche come piorrea) è una malattia infiammatoria provocata dai microrganismi della placca batterica. Se non curata, l'infezione procede in profondità: la gengiva si allontana dal dente, creando tasche in cui i batteri si accumulano; il tessuto osseo viene distrutto e i denti diventano mobili. I primi segni visibili sono in genere il sanguinamento delle gengive, la loro recessione (radici scoperte), la mobilità di uno o più denti e il loro cambiamento di posizione. Le malattie parodontali possano avere effetti sistemici diretti attraverso la disseminazione per via ematica di batteri patogeni, o effetti sistemici indiretti, attraverso il ruolo negativo esercitato dall' infiammazione sistemica.

Questa patologia può essere prevenuta e controllata. L'utilizzo del laser a diodi nelle malattie parodontali (gengivite e parodontite) ci consente di eseguire dei trattamenti minimamente invasivi, particolarmente efficaci sui patogeni parodontali, e senza sanguinamento, gonfiore e dolore intra e post-operatorio. L'energia laser viene infatti trasmessa tramite una sottile fibra che può facilmente penetrare nelle tasche parodontali profonde per esplicare i suoi effetti terapeutici senza la necessità di utilizzare curette chirurgiche convenzionali, praticare incisioni e dare punti di sutura.

Il trattamento con il laser è più veloce del trattamento convenzionale, ha un'efficacia superiore del 40%, promuove la decontaminazione delle tasche parodontali dai batteri e la rigenerazione dei tessuti, non necessita di anestesia, riduce e/o elimina la mobilità dei denti, chiude le tasche parodontali con conseguente formazione di un nuovo attacco parodontale e rigenerazione di parte dei tessuti distrutti dal processo infiammatorio.

- Denti e Gravidanza

Durante il periodo della gravidanza l'organismo della futura mamma è sottoposto a notevoli modificazioni che influiscono in maniera determinante anche sulla salute dei denti e delle gengive. I cambiamenti ormonali e le diverse abitudini alimentari possono modificare la composizione della saliva rendendo più facile l'accumulo di placca e tartaro. Un elevato livello di progesterone e di estrogeni determinano rispettivamente un aumento dell'infiammazione a carico delle mucose orali e delle gengive ed un'aumentata permeabilità vascolare con variazione del colore delle gengive da rosa a rosso scuro e il sanguinamento delle stesse.

E' molto importante per la salute dentale, ma anche per la salute del feto, eseguire, durante il periodo della gravidanza, controlli periodici dal dentista.